Google Page Experience Update 2021 – Come preparare il tuo negozio WordPress o Ecommerce

L’aggiornamento Page Experience di Google è un insieme di nuovi segnali di ranking SEO che Google ha intenzione di rilasciare nel giugno 2021.

Se volete massimizzare le possibilità del vostro sito web di posizionarsi in cima ai risultati di ricerca di Google, è essenziale ottimizzare il vostro sito WordPress per il nuovo aggiornamento Page Experience ed essere pronti a trarre vantaggio dai cambiamenti nel giugno 2021.

Come per ogni grande cambiamento che Google fa al suo algoritmo di ricerca, molti siti si sposteranno in alto nella classifica… ma molti siti si sposteranno anche in basso nella classifica.

Volete che il vostro sito WordPress rientri nella categoria “su” (o almeno nella categoria “neutrale”), che è ciò di cui tratta questo post.

Inizieremo presentandovi cos’è l’aggiornamento Page Experience e i cinque nuovi segnali SEO di Google che incorpora. Poi, vi mostreremo come misurare e migliorare le metriche di Page Experience del vostro sito WordPress per preparare il vostro sito per i nuovi fattori di ranking di Google nel giugno 2021.

Cos’è l’aggiornamento di Google Page Experience nel 2021?

L’aggiornamento Page Experience di Google è l’ultimo aggiornamento dell’algoritmo SEO che uscirà nel giugno 2021.

Il fattore di ranking Page Experience mira a dare priorità ai siti web che forniscono una buona esperienza utente ai visitatori, misurata attraverso cinque segnali chiave.

Questa è la chiave – non si tratta di contenuto (anche se il contenuto è ancora molto importante). Invece, si tratta dell’esperienza utente che il tuo sito web offre ai visitatori, indipendentemente da ciò che riguarda.

Questo ha senso – se clicchi su un sito web nei risultati di ricerca di Google, Google vuole che tu abbia una buona esperienza utente su quel sito oltre a trovare il contenuto che ti interessa.

Ecco il ragionamento direttamente da Google sull’esperienza dell’utente e perché credono che sia importante dare la priorità nei risultati di ricerca:

“Il segnale di esperienza della pagina misura aspetti di come gli utenti percepiscono l’esperienza di interazione con una pagina web. L’ottimizzazione per questi fattori rende il web più piacevole per gli utenti su tutti i browser e le superfici, e aiuta i siti ad evolvere verso le aspettative degli utenti su mobile. Crediamo che questo contribuirà al successo del business sul web, dato che gli utenti sono più impegnati e possono transare con meno attrito”.

Google ha pianificato questi cambiamenti per molto tempo, pubblicizzandoli per la prima volta nel maggio 2020, un anno intero prima della data di rilascio prevista.

Google ha dato ai webmaster un anno per adattarsi a questi cambiamenti è un segnale abbastanza buono che l’aggiornamento sarà grande. Google ha anche voluto dare ai webmaster più tempo per pianificare a causa della situazione già volatile e stressante con il Coronavirus.

Parliamo dei cinque segnali che Google vuole che tu ottimizzi.

Quali sono i cinque segnali nel nuovo fattore di ranking Page Experience?

L’aggiornamento di Google Page Experience si concentrerà su cinque segnali – alcuni sono nuovi di zecca come segnali di ranking, mentre molti di loro sono già stati in giro in una forma o nell’altra.

Questi cinque segnali sono:

  1. Core Web Vitals – si tratta di un nuovo set di tre metriche di prestazioni che si concentrano su come le prestazioni si collegano all’esperienza dell’utente. Ci sono tre metriche – Largest Contentful Paint (LCP), Cumulative Layout Shift (CLS), e First Input Delay (FID).
  2. Mobile-friendliness – se il tuo sito ha problemi con un design mobile-friendly, come segnalato dallo strumento Google Mobile-Friendly Test o da Google Search Console.
  3. Navigazione sicura – se il tuo sito ha problemi di malware, download dannosi, contenuti ingannevoli (ad esempio, phishing), o altri problemi simili, come segnalato da Google Search Console.
  4. Utilizzo di HTTPS – se il tuo sito ha un certificato SSL e utilizza HTTPS.
  5. Nessun intrusive interstitials su mobile – se il tuo sito mostra popup/interstitials intrusivi agli utenti mobili che stanno cliccando attraverso dalla ricerca di Google (AKA la penalità popup mobile, che esiste dal 2017).

Ecco un grafico di Google che illustra i cinque segnali:

Core Web VitalsGoogle non ha dichiarato quale peso sarà applicato a ciascun segnale. Non sappiamo se tutti e cinque saranno ugualmente pesati o se alcuni segnali sono più importanti di altri. Per questo motivo, dovreste pianificare di ottimizzare per tutti e cinque i segnali.

Esperienza della pagina vs. Rilevanza e contenuto: Cosa è più importante?

L’aggiornamento della Page Experience si concentra sull’esperienza utente di una pagina, non sul suo contenuto. Tuttavia, questo certamente non significa che si può ignorare il contenuto dopo il giugno 2021. Al contrario.

Anche dopo il lancio dell’aggiornamento della Page Experience, Google continuerà a dare più valore al contenuto e alla sua rilevanza per la query di un ricercatore quando classifica i siti web.

Per esempio, supponiamo che Google debba scegliere tra un sito con un contenuto molto rilevante ma con segnali di Page Experience non ottimi e un sito con un contenuto meno rilevante ma con ottimi segnali di Page Experience. In questo caso, Google darà comunque la priorità al sito rilevante perché il contenuto è il fattore determinante.

Tuttavia, se Google vede due siti con contenuti ugualmente rilevanti, avere punteggi di Page Experience superiori agisce come uno spareggio per spingere un sito in alto e l’altro in basso. Ecco perché è ancora molto importante ottimizzare il tuo sito per i segnali di Page Experience.

Ecco le parole di Google sull’equilibrio tra Page Experience e rilevanza (l’enfasi è nostra):

“Mentre tutti i componenti dell’esperienza della pagina sono importanti, daremo la priorità alle pagine con le migliori informazioni in generale, anche se alcuni aspetti dell’esperienza della pagina sono sotto la media. Una buona esperienza di pagina non prevale sull’avere un grande contenuto pertinente. Tuttavia, nei casi in cui ci sono più pagine che hanno contenuti simili, l’esperienza della pagina diventa molto più importante per la visibilità nella ricerca”.

Pensate alla Page Experience come allo spareggio per mettervi al di sopra di siti altrettanto rilevanti nei risultati di ricerca di Google, non a qualcosa che può sostituire la qualità e i contenuti rilevanti.

Come misurerà Google il Page Experience Score?

Google ha deciso di rilasciare diversi strumenti e report che potete utilizzare per valutare i punteggi di Page Experience di WordPress.

Il rapporto sull’esperienza della pagina

Nell’aprile 2021, Google Search Console ha rilasciato il rapporto Page Experience che mette insieme i cinque segnali e le loro prestazioni su mobile. Avrete rapidamente una panoramica completa di come il vostro sito si comporta nei confronti del nuovo fattore di ranking.

Come prima cosa, otterrai lo stato generale del tuo sito, più la percentuale di URL con una buona esperienza di pagina:

Google il Page Experience Score

Scorrendo verso il basso, otterrai maggiori informazioni su ogni segnale. Cliccando su ogni scheda, andrai al rapporto specifico e otterrai approfondimenti specifici per migliorare le prestazioni.

Inoltre, nella sezione Prestazioni di ricerca, puoi anche filtrare le pagine con una buona esperienza di pagina e confrontarle con le altre pagine.

Passiamo ora ai rapporti specifici. Imparerai come monitorare e valutare le prestazioni del tuo sito per ogni segnale.

Core Web Vitals

Per misurare come il tuo sito si confronta con le tre metriche Core Web Vitals, puoi usare lo strumento di test PageSpeed Insights di Google, che ora è basato su Lighthouse.

Vedrai sempre i tempi per il Largest Contentful Paint e Cumulative Layout Shift nei Lab Data.

Tuttavia, vedrete solo le informazioni del First Input Delay nei Field Data, e solo se il vostro sito riceve abbastanza traffico. I “Dati sul campo” sono dati provenienti da utenti umani reali di Chrome, mentre i “Dati di laboratorio” utilizzano test sintetici di Lighthouse.

Se il tuo sito è idoneo per i dati sul campo, sarai anche in grado di vedere una gamma di tempi per LCP e CLS basata sui tuoi visitatori umani reali:

Nota – se il tuo sito non ha dati sul campo, puoi usare la metrica Total Blocking Time nei dati di laboratorio come proxy approssimativo per First Input Delay. Se vedete un tempo verde per il Total Blocking Time, potete probabilmente assumere che anche il vostro First Input Delay soddisfa le raccomandazioni di Google. Allo stesso modo, se migliorate il vostro Total Blocking Time, probabilmente migliorerete il vostro First Input Delay perché le due misure sono ben correlate.

Assicuratevi di guardare sia i risultati mobile che desktop, poiché le vostre metriche Core Web Vitals varieranno tra i due, anche se i punteggi mobile sono più importanti ora che Google è passato all’indicizzazione mobile-first nel settembre 2020.

Ecco i punteggi che Google raccomanda per le tre metriche:

Se sei in “verde”, sei pronto per il lancio. Se sei nelle aree gialle o rosse, condivideremo alcuni suggerimenti per migliorare nella prossima sezione di questo post.

Puoi anche usare il rapporto Core Web Vitals in Google Search Console per vedere URL specifici che hanno bisogno di miglioramenti in tutto il tuo sito:

Amicizia con i dispositivi mobili (Mobile Friendly)

Per vedere se Google ha individuato dei problemi di compatibilità con i dispositivi mobili sul tuo sito, puoi usare il rapporto Mobile Usability in Google Search Console, che segnalerà problemi specifici sul tuo sito e gli URL in cui si verificano:

Amicizia con i dispositivi mobili (Mobile Friendly)

Oltre a questo rapporto, è anche possibile utilizzare lo strumento standalone Mobile-Friendly Test di Google, che consente di testare i singoli URL uno per uno.

Navigazione sicura (Safe Browsing)

Per controllare i problemi con la navigazione sicura, è possibile utilizzare il rapporto Problemi di sicurezza sotto Sicurezza e azioni manuali in Google Search Console

Navigazione sicura (Safe Browsing)

Puoi anche usare lo strumento di controllo dello stato del sito Safe Browsing di Google per vedere se il tuo sito è stato segnalato.

Utilizzo di HTTPS

Puoi testare tu stesso questo – quando visiti una pagina del tuo sito web, vedi un lucchetto chiuso nella barra degli indirizzi del tuo browser? Se è così, hai superato questa valutazione. Puoi anche visualizzare i dettagli e leggere che la tua connessione è sicura.

HTTPS Means

Interstitials invadenti

Non c’è un test per questo di per sé. Invece, vorrai solo assicurarti che non stai mostrando interstitials/popups intrusivi ai visitatori mobili che cliccano sul tuo sito dai risultati di ricerca di Google.

Gli interstitials intrusivi rendono il contenuto meno accessibile, specialmente da mobile. Coprono la maggior parte dello schermo. Quindi, forniscono un’esperienza utente terribile – ciò che Google vuole evitare.

Per esempio, Google considera questo tipo di popup come intrusivo:

Come migliorare il vostro punteggio di Google Page Experience per WordPress

Ora che avete capito cosa sono i nuovi segnali SEO di Google e come Google li misura/valuta, passiamo alla parte operativa di come potete migliorare i vostri segnali di Page Experience di WordPress per impostare il vostro sito per il successo nel giugno 2021 e oltre.

Alcuni dei nuovi segnali di Page Experience sono scelte binarie, quindi non si tratta necessariamente di “migliorarli”, ma piuttosto di assicurarsi di non violarli. I due esempi sono:

Utilizzo di HTTPS – assicurati che il tuo sito abbia un certificato SSL e stia utilizzando HTTPS. Dovresti anche seguire la nostra guida su come migliorare le prestazioni HTTPS e individuare i problemi.

Nessun interstizio intrusivo – non mostrare popup intrusivi ai visitatori mobili di Google. Puoi vedere altri esempi di popup problematici in questo post, così come esempi di popup che Google non considera intrusivi.

Per gli altri segnali, ecco come ottimizzare per loro…

Migliorare il Core Web Vitals

Per migliorare il segnale Core Web Vitals Page Experience su WordPress, vorrete soprattutto concentrarvi sull’ottimizzazione della velocità della pagina per il vostro sito WordPress. Creare un sito più leggero e ottimizzato vi aiuterà a migliorare l’esperienza dell’utente e a migliorare le metriche di Google

Migliorare la Mobile-Friendliness

Per migliorare il segnale di Mobile-Friendliness Page Experience su WordPress, vorrete concentrarvi sulla correzione di qualsiasi problema che vedete nel rapporto Mobile Usability in Google Search Console. Potete anche utilizzare lo strumento Mobile-Friendly Test per diagnosticare i problemi sui singoli URL.

Di solito questi problemi riguardano l’aumento della dimensione del carattere, l’aggiunta di più spazio tra i pulsanti per renderli più toccabili, o l’impostazione della viewport.

Se Google non rileva alcun problema, puoi considerare il tuo sito ottimizzato.

Garantire la navigazione sicura (Safe Browsing)

La navigazione sicura si occupa di contenuti dannosi come malware, download dannosi, pagine ingannevoli, ecc. Si tratta più di prevenire questi problemi sul tuo sito che di ottimizzare i punteggi.

Per i siti WordPress, dovreste iniziare assicurandovi di implementare le best practice di sicurezza di WordPress per proteggere il vostro sito da attori malintenzionati che potrebbero voler infettare il vostro sito con questi tipi di malware e download dannosi.

Dovreste anche prestare attenzione al rapporto sui problemi di sicurezza in Google Search Console – Google segnalerà tutti i problemi che trova in modo da poterli affrontare rapidamente. Potete anche utilizzare uno strumento come Sucuri SiteCheck per scansionare rapidamente il vostro sito per il malware visibile e controllare se il filtro Safe Browsing di Google vi ha segnalato.

Finché mettete in sicurezza il vostro sito WordPress ed evitate questi tipi di problemi, dovreste considerare il vostro sito “ottimizzato” per il segnale Page Experience di navigazione sicura.

Preparatevi per l’aggiornamento di Google Page Experience su WordPress e negozi di e-commerce come PrestaShop, OpenCart, Magento, Weebly ecc.

L’aggiornamento Page Experience di Google è impostato per essere lanciato nel giugno 2021, il che significa che vorrete iniziare a preparare il vostro sito WordPress oggi per assicurarvi non solo di evitare azioni negative, ma anche di dare al vostro sito la possibilità di avanzare nelle classifiche quando l’aggiornamento verrà lanciato.

Per ricapitolare, il nuovo fattore di ranking Page Experience è composto da cinque segnali:

  • Core Web Vitals (il più grande dipinto di contenuto, lo spostamento cumulativo del layout e il ritardo del primo input)
  • Mobile-friendliness
  • Problemi di navigazione sicura
  • Utilizzo di HTTPS
  • Nessun interstizio/popup invadente per cellulari

Google continuerà a dare la priorità al contenuto e alla rilevanza più che alla Page Experience. Tuttavia, in situazioni in cui c’è un “pareggio” per la rilevanza, la pagina con i migliori segnali di Page Experience prenderà il primo posto, quindi è ancora essenziale ottimizzare queste metriche.

 

Naman Rastogi

Un marketer nel cuore che sa come sfruttare la tecnologia per raggiungere il suo pubblico di riferimento e la crescita di hacking la sua strada verso migliaia di clienti. La mia specializzazione principale è in ricerche di mercato e pianificazione, costruzione del marchio, marketing di crescita, marketing di ritenzione, Lead Nurturing, vendite digitali e partnership. Quando non si affanna a trovare nuovi modi per condividere la conoscenza intorno al marketing, può essere trovato a godersi una partita di ping pong, CSGO, FIFA o Taken

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://it.cmsmarketer.com/wp-content/uploads/2021/04/global-strategy-min.jpg);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 360px;}